Il Caminetto

Il Caminetto a legna è la forma più antica di riscaldamento, non esistono castelli, palazzi o ville antiche che non abbiano almeno uno o più caminetti.

I normanni dotarono il Caminetto di canna fumaria che viene costruita verso l'alto degli edifici per permette al fumo, generato dalla combustione, di uscire.

Il Caminetto può avere diverse dimensioni e svariate forme, il più classico è quello a parete.

Dal XIII secolo la costruzione del Caminetto ebbe anche un valore artistico, soprattutto nelle regge e ville nobiliari, veniva realizzato per dare risalto alla stanza o ambiente in cui si trovava aggiungendo delle cornici di bassorilievi alla bocca del Caminetto, capitelli, sculture o creando forme particolari del comignolo.

La Villa La Ferdinanda ad Artimino, commissionata dal Granduca Ferdinando I de' Medici, è chiamata anche la villa dei 100 Camini, in quanto ha un numero elevato di Caminetti differenti tra loro e nelle forme più svariate, oppure particolare è il Palazzo delle Contesse a Belluno per i suoi comignoli.

Non si può dimenticare che il Caminetto non aveva solo la funzione di riscaldare ma anche di cucinare, fin dal suo ingresso nelle abitazioni il Caminetto veniva posto anche nelle cucine e utilizzato per riscaldare l'acqua, fare arrosti, zuppe, in sostanza potremmo definirlo l'antico piano cottura.

Lo troviamo in stile classico e moderno, a parete, angolare o al centro della stanza.

Al Caminetto viene associato il focolare della casa, non solo nel senso pratico ma anche spirituale.

  • Sponsorizzazioni